7/29/20

Quello che il CIO deve sapere (e fare) per trasformare la propria azienda e quella dei clienti

Diventare irrilevante è l’incubo di ogni leader IT, detto anche CIO (Chief Information Officer) su LinkedIn e nell’organigramma aziendale.

Ormai la trasformazione digitale non è più facoltativa, infatti, da una ricerca che Dell Technologies ha commissionato attraverso Forrester Consulting, si può evincere che "fino al 2022, il 75% delle strategie digitali di successo sarà realizzato da un'organizzazione IT trasformata, con infrastrutture, applicazioni e architetture di dati modernizzate e razionalizzate".  

Però, affinché avvenga una vera trasformazione digitale i leader IT devono riformare le proprie organizzazioni IT.  

Il ruolo dell'IT e dei servizi IT sta cambiando: un tempo, l'IT consentiva all'azienda di fornire le sue competenze chiave, oggi invece è fondamentale per la trasformazione e l'innovazione del business. Ne consegue che il personale IT deve essere in grado di concentrarsi su progetti strategici che vertono al cambiamento.  

Non tutte le aziende possiedono però le competenze necessarie per implementare e supportare con successo le nuove tecnologie, nonché il tempo e le competenze necessarie utili ad innovare.

Difatti, un’altra previsione che emerge dalla ricerca di Forrester Consulting afferma che dal 2022, il pool di talenti per le tecnologie emergenti sarà inadeguato a riempire anche solo il 30% della domanda globale, e lo sviluppo e il mantenimento di adeguate competenze diventerà una strategia di differenziazione.

È necessario quindi spostare l’attenzione dalla manutenzione all’innovazione. A questo proposito, il 44% delle aziende afferma di non possedere al proprio interno le risorse IT giuste per implementare in modo efficace le nuove tecnologie, mentre il 62% non ha le competenze IT necessarie per realizzare il pieno potenziale degli acquisti di tecnologia. Di conseguenza, i leader dell'innovazione si stanno rivolgendo ai servizi IT offerti dai loro fornitori di tecnologia, per fornire le risorse e le competenze di cui hanno bisogno per colmare queste lacune.

 

Quando le esigenze di implementazione e supporto sono affidate a fornitori di servizi IT specializzati, i risultati sono estremamente favorevoli:

  • Il 70% dei responsabili IT che utilizzano i servizi di implementazione afferma di poter attuare le soluzioni più rapidamente,  
  • il 77% di avere più tempo per l'innovazione  
  • l'81% è d'accordo sul fatto che l'utilizzo di strumenti di supporto e tecnologia porta più tempo libero al personale.  

 

Con il coinvolgimento di professionisti IT esterni per il supporto e l'implementazione, le organizzazioni possono ottenere risultati migliori e più rapidi. Possono permettere ai propri team di concentrarsi maggiormente nel raggiungimento degli obiettivi aziendali e allo stesso tempo coinvolgere esperti di servizi tecnici per gestire funzioni specializzate o che richiedono molto tempo e che altrimenti consumerebbero tutte le loro risorse.

 

Per maggiori informazioni, contattaci!

Come Gold Partner Dell Technologies possiamo portare la tua azienda verso l’innovazione.