9/22/20

Le best practices per continuare a lavorare al meglio in tempi incerti

Questo 2020 ha modificato profondamente le abitudini di tutto il mondo, da un giorno all’altro ci siamo ritrovati chiusi in casa potendo uscire solo in caso di emergenza.  
Anche le aziende hanno dovuto adeguarsi in fretta ad una nuova quotidianità e ad un nuovo modo di lavorare. Anche noi ci siamo ritrovati a dover mettere in stand-by per un po’ gli incontri con i clienti e le riunioni con i team, traslando tutto su piattaforme virtuali che ci aiutassero in qualche modo a sentirci uniti anche a distanza.
Per continuare a lavorare nel migliore dei modi, senza farsi distrarre dalla situazione garantendo l’attività dell’azienda e del cliente è necessario adottare 6 semplici regole.

1) Una buona comunicazione è FONDAMENTALE

L'impostazione di un piano di comunicazione, la definizione dei processi e l'esecuzione è il primo passaggio. Bisogna stabilire linee di comunicazione multilivello che abbraccino la gestione, i team e le funzioni. Potrebbe anche essere necessario stabilire nuove linee di comunicazione o nuovi gruppi. Inoltre, potrebbe essere utile impostare chiamate quotidiane per monitorare la situazione e mantenere i membri del team allineati.
Un altro fattore importante è la chiarezza: inviare messaggi chiari al team e fornire loro facile accesso alle procedure è fondamentale per il successo.

2) Il sistema di gestione aziendale e i piani di continuità operativa e resilienza possono aumentare o diminuire la capacità di risposta dell’azienda

È essenziale stabilire un sistema di gestione aziendale che mantenga la macchina in funzione in modo efficiente. Un sistema forte e consolidato aiuta tutti a conoscere il proprio ruolo e a raggiungere le priorità in tempo reale.
I servizi di supporto di Dell sono i migliori nel settore quando si tratta di gestire l’incertezza, sebbene ogni crisi sia diversa e richieda soluzioni uniche. È fondamentale quindi avere anche un piano di continuità aziendale e resilienza che colleghi organizzazioni e società per garantire che le priorità siano centralizzate e possano essere eseguite.

3) Avere tutto sotto controllo assicura una transizione graduale

In un ambiente ad alto stress ricco di nuovi scenari è importante fare check-in a più livelli. I membri del team sono pronti? Hanno l'attrezzatura giusta per essere produttivi anche da casa? Hanno un laptop, un desktop, delle cuffie? Sono in grado di accedere prontamente agli strumenti di cui hanno bisogno per aiutare i clienti da casa?

4) Non dimenticare i partner, sono essenziali

I partner sono fondamentali per supportare l’attività e i clienti, spesso sono estensioni del team, perciò è utile che anch’essi siano allineati e adottino le stesse semplici regole. Inoltre, possono essere d’aiuto nel suggerire le soluzioni più adatte secondo l’esigenza del momento, soprattutto in risposta a questi tempi frenetici.

5) È necessario andare oltre i piani cartacei

Il piano per la continuità e la resilienza aziendale deve essere eseguibile e in grado di essere implementato rapidamente, non deve essere solo un piano cartaceo.
Un’azienda come Dell, ad esempio, ha istituito in breve tempo un help desk per supportare i propri dipendenti durante la transizione da lavoratori in ufficio a lavoratori da remoto, e per garantire le risorse, le attrezzature e l’assistenza.

6) Calcola i rischi e muoviti rapidamente

È fondamentale prendere decisioni in modo rapido e adattarsi in modo altrettanto veloce. C'è una tendenza naturale a voler avere tutte le informazioni prima di agire, il consiglio è quindi quello di raccogliere quante più informazioni possibili e necessarie per decidere in fretta, e utilizzare i processi esistenti per implementare e comunicare con tutta l’organizzazione.

Noi di NSI - Think Outside the Box, come digital transformation company e come Gold Partner Dell Technologies, aiutiamo le aziende a ridisegnare i propri processi di business e a crescere con soluzioni IT personalizzate e prodotti digitali.

Vuoi saperne di più?

Contattaci!