3/3/21

Il futuro dell’e-commerce? È già il presente.

Il 2021 è per via degli eventi un anno che si sente speciale sin da subito...

Un anno su cui tutti ripongono grosse speranze. Ma è anche un anno in cui prosegue la corsa verso il cambiamento di ogni ambito della vita che conoscevamo prima. Ma non vogliamo dilungarci troppo su questo. Vogliamo invece parlare di cosa è cambiato nel mondo dell’impresa. Se non ci fosse stato il web probabilmente molte più aziende sarebbero state costrette a chiudere i battenti. Tantissimi business sono stati costretti a reinventarsi, dalle grandi aziende B2C, ma anche B2B, ai negozietti locali. Ecco perché dotarsi di un’e-commerce è diventato indispensabile e lo sarà sempre di più.  

Ma cosa è accaduto agli e-commerce nel 2020?  

Dai dati dell’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm e Politecnico di Milano emerge che in Italia gli acquisti online sono valsi 30,6 miliardi di euro, con un aumento degli acquisti di prodotto (+31%) ed un purtroppo ovvio calo dei servizi (-47%).
Ci sono settori che da tempo giocano nel campo dello shopping online (Informatica ed Elettronica, Abbigliamento, Editoria) e che quindi sono aumentati di poco, ci sono però molti settori che invece hanno giocato da veri professionisti e sono cresciuti a ritmi elevati, come ad esempio il Food & Grocery (+70% rispetto al 2019) e l'Arredamento e Home Living (+37% rispetto al 2019). 

Nel rigoglioso paesaggio delle aziendeB2B i dati della ricerca “B2B Digital Commerce report 2020” del Consorzio Netcomm ci dicono che nel 2020 il 75% delle aziende usa canali digitali per alcune fasi dei processi commerciali, mentre il 18% è presente sui marketplace. Il 40% ha invece un proprio e-commerce (un dato aumentato del 10% rispetto agli ultimi 5 anni). 

Questo dimostra che le persone, privati o manager che siano, non hanno smesso di comprare, semplicemente hanno spostato i propri acquisti sul variegato mondo del web. Anzi, la ricerca di Netcomm ha evidenziato come i compratori B2B mostrino gli stessi bisogni dei consumatori B2C. Le aziende, infatti, hanno bisogno di risparmiare tempo, trovare soluzioni e fornitori nuovi, consultare contenuti, informazioni e prezzi velocemente, trovare soluzioni al miglior prezzo, ricevere assistenza in qualsiasi momento della giornata, disporre di servizi di consegna e logistica sempre più rapidi.

Ma allora cosa dobbiamo aspettarci dall’universo e-commerce nel 2021?

📱 1. Il regno del Mobile sfida quello del Desktop

Ormai lo abbiamo sempre con noi, ovunque andiamo, qualunque cosa facciamo. Basta un click ed ecco che parte il prossimo acquisto. Entro la fine del 2021 gli acquisti da mobile rappresenteranno il 73% di tutti gli acquisti online.  

😍 2. Personal is better

Quanto ci piace sentirci unici, vero? I consumatori aspettano proprio una dedica, un'occasione per sentirsi speciali, quindi largo a soluzioni personalizzate in grado di semplificare e migliorare l’esperienza d’acquisto. Questo si traduce nella concessione di pagamenti rateali costruiti sulle esigenze del cliente e nella progettazione di packaging sempre più ricercati. Ma anche in e-mail e sconti personalizzati, oppure in corsi di formazione e consulenze create su misura. E che dire del bullone o del serramento? Un e-commerce è in grado di semplificare e rendere personalizzabile anche la vendita dei rifornimenti più impensabili.
Infine, da non sottovalutare il ruolo sempre più emergente del servizio customer care, efficiente, sempre a disposizione per coccolare il cliente, in grado di rispondere a qualsiasi domanda da qualunque canale.

🛒 3. Multichannel & Social shopping

Vogliamo essere liberi di acquistare in qualsiasi momento da qualsiasi canale. Non basta più avere il proprio E-commerce, è necessario essere onnipresenti, non solo nei Marketplace più popolari come Amazon, ma anche sui social come Facebook e Instagram che ora sono veri e propri strumenti di marketing per le aziende, dotati del pulsante “Acquista”, ma anche di un apposito spazio per lo shopping. Il potere dei social è innegabile, tanto che persino piattaforme come Shopify danno ai propri utenti la possibilità di integrare i loro negozi online con i loro canali social.

🎙️ 4. L’ascesa del Voice Commerce

Nei prossimi anni gli assistenti vocali diventeranno la modalità di interazione principale, ecco perché anche il voice shopping è destinato a crescere. Certamente Amazon ha contribuito nel rendere popolare questo tipo di interazione, grazie al lancio del suo popolare assistente virtuale Echo, Alexa per gli amici. Con esperienza di shopping vocale si intende che i consumatori possono selezionare i prodotti che desiderano dopo aver ascoltato una descrizione verbale del prodotto/servizio che stanno cercando. Naturalmente, si tratta di clienti che sanno già cosa vogliono.

🌳 5. E-commerce green

La sostenibilità e l’impatto ambientale influenzano le decisioni d’acquisto, il green consuming è sempre più in crescita. Ecco perché oggi più che mai le aziende devono lavorare per produrre business in modo sostenibile. Largo quindi a packaging riciclabili, composti da materiale eco-solidale, prodotti vegan, ma anche a corsi di formazione, colloqui e consulenze di ogni tipo esclusivamente online.

🕹️ 6. La nuova realtà è virtuale

Senza gli eventi dal vivo e senza la libertà di movimento tante organizzazioni si sono affidate alla realtà virtuale per organizzare ai propri clienti un’esperienza d’acquisto alternativa e migliore. Uno dei limiti principali dell’e-commerce è proprio l’impossibilità di visionare il prodotto prima dell’acquisto, ma grazie alla realtà virtuale questo problema potrebbe trovare un’ottima soluzione. La realtà aumentata permette agli acquirenti di comprendere meglio se il prodotto a cui sono interessati è in grado di soddisfare o meno le proprie esigenze. In effetti, rappresenta il modo più autentico per esplorare i prodotti come in un’esperienza di shopping dal vivo.

🤖 7. L'era dell’intelligenza artificiale

Migliorare il servizio e guadagnare vantaggio competitivo è lo scopo di ogni rivenditore, e finalmente esistono strumenti che si servono dell’intelligenza artificiale che possono aiutarli in questo, le chatbots ad esempio sono la nuova frontiera dell’e-commerce poiché sono in grado di rispondere in tempo reale a eventuali domande dei clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ma anche di generare offerte tempestive. Il ruolo dell’intelligenza artificiale sarà ancora più determinante nei prossimi anni, quando, ad esempio, potrà essere impiegata in aree come quella del customer care per comprendere le reazioni dei clienti ai prodotti o servizi acquistati.

L’esperienza del cliente diverrà sempre più il fulcro di ogni decisione d’acquisto. Se il tuo e-commerce promette un’ottima esperienza d’acquisto, grazie anche a tutti i trend di cui abbiamo parlato, allora il tuo cliente sarà felice di affidarsi a te e di affezionarsi a ciò che puoi offrirgli.  

Noi di NSI - Think Outside the Box siamo digital enablers e crediamo che la tecnologia abiliti l’innovazione. Semplicemente.

Creative lab – web with love è il nostro studio creativo, insieme diamo forma alla tua idea e realizziamo il tuo e-commerce.  

Scrivici!